Bpvi, procedura di liquidazione coatta amministrativa: relazione e comunicato dei Commissari Liquidatori

Pubblichiamo la Relazione dei Commissari Liquidatori di Banca Popolare di Vicenza del 13 marzo 2019, contenente un’informativa sintetica sullo stato della procedura di liquidazione coatta amministrativa.

La Relazione può essere consultata e scaricata al seguente link:

Relazione Commissari Liquidatori Bpvi 13-03-19

Con successivo comunicato del 20 marzo 2019, i Commissari Liquidatori , “con riferimento alle correnti attività di analisi delle domande di insinuazione allo stato passivo presentate a Banca Popolare di Vicenza S.p.A. in Liquidazione Coatta Amministrativa (“BPVI in LCA”), in considerazione della numerosità delle identiche richieste di informazioni pervenute” precisano inoltre che:
“1. le domande di insinuazione al passivo inviate con le modalità già rappresentate con Comunicato del 22 febbraio 2018 (al quale si rinvia per maggiore dettaglio) saranno considerate “tardive”, ai sensi della normativa vigente (art. 89 del D. Lgs. 1° settembre 1993, n. 385) solo qualora perverranno dopo il deposito, ad opera dei Commissari Liquidatori, dello “stato passivo” nella cancelleria del Tribunale di Vicenza;
2. le domande di insinuazione allo stato passivo possono essere presentate anche senza l’assistenza di un legale e devono essere corredate dei documenti giustificativi del diritto di cui si chiede il riconoscimento;
3. le domande di insinuazione allo stato passivo possono essere trasmesse mediante invio a mezzo PEC all’indirizzo: lcabancapopolaredivicenza@pecliquidazioni.it ovvero a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno, indirizzata a Banca Popolare di Vicenza S.p.A. in Liquidazione Coatta Amministrativa – Segreteria Generale, indirizzo VIA BTG. FRAMARIN 18, 36100 VICENZA, fermo restando che la richiesta dovrà comunque indicare un indirizzo PEC per le successive comunicazioni della procedura che, in assenza di precisazione dell’indirizzo PEC, saranno effettuate mediante deposito nella cancelleria del Tribunale di Vicenza, ai sensi ai sensi dell’art. 86, comma 3, T.U.B);
4. quanto rilevato vale anche per le richieste di insinuazione allo stato passivo inerenti le “obbligazioni subordinate” di cui al Comunicato del 26 gennaio 2018;
5. ogni informazione e/o richiesta inerente tipologie di rimborso o indennizzi – relativi ad “azioni” od “obbligazioni subordinate” della ex Banca Popolare di Vicenza – non riconducibile alle attività di valutazione dello stato passivo della stessa, bensì ad altre previsioni di legge o iniziative di diversi enti/autorità, andrà indirizzata a questi ultimi, in quanto BPVI in LCA ed i Commissari Liquidatori non hanno titolo per fornire alcuna indicazione al riguardo”.

Categorie:Banche Venete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...